mercoledì 28 settembre 2016

Di noi, artisti senza meta

0 discorsi di fretta
Oggi è il Tiziano Ferro Day.
Perchè le mie giornate sono monotematica. Ho cominciato con i Modà (Salvami) e non si sa secondo quale misterioso algoritmo You Tube mi ha portato da Tizianuccio di Mamma Sua.

E allora mi sovviene l'ispirazione, ed eccomi qua.




lunedì 26 settembre 2016

40 anni e non sentirli (forse)

0 discorsi di fretta
E io scrivo e ascolto..."che sapore c'è..perdonare teeee...non c'è stata primavera accanto a te"


mi baciava  le labbra e io di rabbia morivo già...insomma i Nomadi.Mia figlia mi dice " è questa la musica della tua epoca?

ed io di rabbia morivo già...

Non è possibile, io mi sento una mamma giovane e pimpante (una vera milf), parlo come i giovani, mi muovo come i giovani, ascolto finanche j-AX, mi sorbisco Ariana Grande. 

E lei quando parla di quello che faccio io parla di epoche...






venerdì 22 luglio 2016

il mio bambino arcobaleno

0 discorsi di fretta
il mondo è pieno di nuovi arrivati, di bambini che sanno fare cose. Creatività e amore, un abbraccio nella coscienza di Gaia.

L'evoluzione della specie non passa più per i cambianti fisici ma per qualli spirituali. Un collegamento con il soprannaturale, con l'amore dell'universo.

Essere madre di questi bambini è impegnativo, ma la bellezza di un adolescente che ha coscienza di sè è ineguagliabile. il nostro mondo cambia e si evolve.

La naturopatia prende il posto della medicina, Madre Natura da risorse e sta all'uomo coglierle. Risorse naturali aspettano ancora di essere colte.


sabato 9 luglio 2016

lei,instagram e l'adolescenza..

0 discorsi di fretta
Lei ha nove anni e il dito che è un puntatore laser sul tablet. Ci fa di tutto.
Ascolta la musica su VeVo. E J-Ax mi sta marcendo in testa. Estremamente creativa guarda i video-tutorial su you tube. Gioca a Ruzzle. Su Google è un continuo digitare "come fare a..".
Legge i libri sul KoBo. Li prendiamo in prestito alla MLOL di Bergamo.
Da qualche tempo, complice un'amica, chiedeva di poter usare Instagram.
Il mio no è stato netto.
Ennesimo fallimento. Come per il motorino ai miei tempi, non te lo compravano perché era pericoloso, e tu andavi sul sellino dietro al tuo  amico. In due, possibilmente senza casco.

Niente ho trovato una decina di foto nel profilo della sua amica.
Ho scaricato Instagram.
Seguo la sua amica...

Appena lo ha scoperto (la sua amica..) aveva l'orrore negli occhi...
"ho messo UNA sua foto su instagram"...
Mammadifretta: "non ti preoccupare".

Che la vita e i fallimenti vanno affrontati così, col sorriso sulle labbra. Adesso Lei può usare il mio profilo.

Niente, quando era piccola confidavo sulla Monttessori, su Steiner e le ho fatto fare l'Asilo Malaguzzi.

Ora ho solo il mio istinto di mamma.
Ho letto un Libro. Questo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...